Convegno alla Sapienza il 24 e 25 maggio

PROGRAMMA PROVVISORIO AL 26 APRILE

Nei regimi parlamentari e semipresidenziali l’idea tradizionale del controllo parlamentare con la sanzione immediata (mozione di sfiducia) è sempre possibile, ma è in qualche modo recessiva.

            Il Governo è infatti sempre più responsabile solo verso la propria maggioranza. Nelle forme maggioritarie o immediate ciò porta a scegliere il leader espandendo l’elettorato che lo seleziona oltre i membri del partito. Dopo il PD italiano anche il PSOE spagnolo ha preso in considerazione l’idea di adottare tale sistema per selezionare il leader nel 2015. Di conseguenza nei sistemi parlamentari la possibilità più plausibile per cambiare il leader sembra essere diventata quella britannica, sostituendo il Premier in carica con uno più competitivo per affrontare le elezioni successive.

Anche in una forma semipresidenziale il centrodestra francese sceglierà il candidato alla presidenza con primarie aperte, analogamente a quanto successo la volta scorsa con il PS.

Alcune forme parlamentari rivelano però in anni recenti una maggiore difficoltà a comporre maggioranze con lunghi periodi di crisi, come la Spagna odierna. Mentre l’Italia sembra avvicinarsi agli standard dell’Europa della decisione, altre forme parlamentari sembrano invece italianizzarsi.

Nel contempo le seconde Camere diventano politicamente più interessanti in quanto più reattive dato che non sono vincolate al voto di fiducia. Considerando anche la natura territoriale delle seconde Camere, il convegno mette in luce somiglianze e differenze tra le funzioni di rappresentanza e politiche, anche per dare spunti interessanti rispetto alle chiavi di lettura della transizione italiana.

contatti

stefano.ceccanti@libero.it

Staff: Paolo Bonini, Fabio Serricchio,

Giulia Scognamiglio, Giuliaserena Stegher

  @scpolitichesap

www.disp.uniroma.it/en  

Dipartimento di Scienze Politiche

Piazzale Aldo Moro, 5 – Roma

 

                  Dipartimento di Scienze politiche

 

 

 

 

IL CONTROLLO SENZA SANZIONE IMMEDIATA NEI SISTEMI PARLAMENTARI E SEMIPRESIDENZIALI: PROSPETTIVA COMPARATA

 

 

          24 – 25 Maggio 2016

               9  – 18

 

 

               Rettorato

               “Senato Accademico” e “sala Organi Collegiali

              La Sapienza Università di Roma

Piazzale Aldo Moro, 5 – Roma

 

 

24 MAGGIO –  SESSIONE DI APERTURA (9:00 – 9:30)

 

Antonello Folco Biagini, Prorettore dell’Università La Sapienza di Roma

Raffella Messinetti, Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, Università La Sapienza di Roma

Luca Scuccimarra, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Università La Sapienza di Roma

Stefano Ceccanti, La Sapienza Università di Roma

 

24 MAGGIO – SESSIONE 1 (9:30 – 13:00)

PRIMA DELLE MAGGIORANZE.

LE ELEZIONI PRIMARIE: CONCETTI, DEFINIZIONE, CASI

 

Introduzione e ITALIA:

Salvatore Vassallo, Università di Bologna

SPAGNA

Juan Rodriguez Teruel, Università di Valencia

FRANCIA
Marino De Luca,
Università della Calabria, Cosenza

 

DISCUSSANTS: Piero Ignazi, Università di Bologna; Fulvio Venturino, Università di Cagliari; Antonella Seddone, Università di Torino

 

 

Pranzo

24 MAGGIO – SESSIONE 2 (15.00– 18.30)

COSTRUIRE MAGGIORANZE: NUOVI PROBLEMI

Introduzione
Carlo Fusaro, Università di Firenze

 

FRANCIA

Jean-Philippe Derosier, Università di Rouen

SPAGNA

Eduardo Virgala Foruria, Università dei Paesi Baschi

PORTOGALLO

Gianluca Passarelli, La Sapienza Università di Roma

 

DISCUSSANT: Paolo Bonini, La Sapienza Università di Roma; Marco Valbruzzi, Istituto Universitario Europeo

 

25 MAGGIO – SESSIONE 1 (9:00 – 11:30)

CONTRO  LE  MAGGIORANZE.  L’OPPOSIZIONE PARLAMENTARE

Introduzione
Salvatore Curreri,
Università Kore, Enna

 

REGNO UNITO

Giuliaserena Stegher, La Sapienza Università di Roma

FRANCIA

Paola Piciacchia, La Sapienza Università di Roma

GERMANIA

Astrid Zei, La Sapienza Università di Roma

DISCUSSANT: Nicolò Conti, Università Unitelma Sapienza; Francesco Marangoni, Università di Siena

25 MAGGIO – SESSIONE 2 (11.30 – 13.30)

 

FUORI DALLA MAGGIORANZA.

LE TRASFORMAZIONI DELLE SECONDE CAMERE, ALTRE AUTORITA’, NUOVE FUNZIONI

 

 

Introduzione

Francesco Clementi, Università di Perugia

IL SENATO SPAGNOLO

Eduardo Virgala Foruria, Università dei Paesi Baschi

LE AUTORITA’

Licia Califano, Università di Urbino

LA CAMERA DEI LORDS

Giulia Caravale, La Sapienza Università di Roma

LA POLICY EVALUATION

Francesca Rosa, Università di Foggia

 

 

 

 

25 MAGGIO – TAVOLA ROTONDA (14:00 – 16:00)

 

LE PROSPETTIVE DELLA TRANSIZIONE ITALIANA

 

Chair

Stefano Ceccanti, La Sapienza Università di Roma


Speakers:

Jean-Philippe Derosier, Università di Rouen

Fulco Lanchester, La Sapienza Università di Roma

Oreste Massari, La Sapienza Università di Roma

Massimo Rubechi, Università di Urbino

 
Conclude i lavori (DA CONFERMARE)

 

  1. MARIA ELENA BOSCHI

 

Ministro per le Riforme Costituzionali e i rapporti con il Parlamento

Lascia un commento

Archiviato in diario

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...